Facebook YouTube E-mail



Informati/Get Informed
formats

Adventure Awards Days – Livigno

Published on 16 luglio 2014 in Eventi

AAD

Adventure Awards Days nasce con l’obiettivo di diventare l’evento di riferimento europeo sul tema dell’avventura.

A Livigno, dal 22 al 27 luglio 2014, tutto parlerà di avventura, per gli appassionati di sport estremi e per chi sa fare della sua vita un’avventura unica, per chi apprezza la bellezza e per chi sa emozionarsi di fronte ad un sogno. Ma l’avventura ha molteplici facce, ed è la ragione per cui Climb for Life sarà a Livigno per parlare di donazione di midollo osseo. Controllate il sito internet per i dettagli ;)

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
formats

Dita incrociate!

Ciao a tutti!

Sono Angela, la ragazza di Spit (o lui è il mio ragazzo, fate vobis).  Con lui vado agli eventi Climb for Life, anche perché sono biologa molecolare, oltre che climber e tipizzata. Magari ci siamo visti al Mello, magari vi ho dato una maglietta, un volantino, oppure uno dei sacchettini portamagnesio che preparo per Climb For Life. Magari non ci conosciamo, ma non importa, la vita è lunga e piena di occasioni.

Ho deciso di scrivere per una buona causa: oggi sono andata in ospedale per fare un prelievo molto speciale, che non capita a tutti.

Ma cominciamo dall’inizio! Cinque anni fa mi sono iscritta all’ADMO, appena compiuti i 18 anni e, guarda un po’, proprio in quel periodo si ammala un mio amico di una malattia ematologica che richiede il trapianto di midollo, e insieme a me circa 600 altri ragazzi di Bassano fanno la stessa scelta. Quel mio amico ora è mio moroso, quello che nel 2009 assieme a Pietro dal Prà ha fondato Climb For life, ed è ancora in attesa di trapianto.

Però quella scelta che ho compiuto anni orsono ora risulta utile a qualcun altro, perché due giorni fa l’ADMO mi ha chiamata e mi ha detto che sono risultata parzialmente compatibile con una persona che è malata. Ora, questo richiamo potrebbe non voler significare la sua salvezza, perché prima di eseguire il trapianto bisogna che i medici siano arcisicuri della compatibilità, e il mio DNA per ora coincide solo a livello superficiale. L’esame di oggi è appunto l’analisi più approfondita che serve per vederci più a fondo. Insieme a me saranno chiamate altre persone, compatibili come me i cui segreti del genoma dovranno essere svelati prima di prendere una decisione. In realtà non ho la presunzione di voler essere per forza io la fortunata che potrà salvare la vita a questo/a paziente, a me basterebbe sapere che qualcuno di compatibile ci sia! Per questo incrocio le dita: vorrei che per lui (e la finisco con lui/lei, anche se non so assolutamente chi sia) ci fosse concretamente la possibilità di ricominciare, e che questo riavere in mano la propria vita fosse legato ad un amore incondizionato nel prossimo, che anche lui non conosce, ma sa che nel momento del bisogno c’è stato. Dietro ogni donazione ci sono molte altre persone che, pur non essendo compatibili alla fine delle analisi, si sono fatte avanti per qualcuno che in quel momento aveva bisogno! E, anche se è possibile che questo mio farmi avanti non porti ad una donazione effettiva, sono veramente felice di essere in quella schiera di persone.

Bisogna avere meno paura nella vita, essere meno egoisti perché è l’amore (e questa non è una frase alla Moccia, intendo l’amore per l’essere parte di questo mondo) che veramente ci nobilita, e a costo di sembrare una bigotta cristiana voglio cercare di far capire a tutti voi che cosa vuol dire.

Questo video è stato fatto soprattutto su volere di mio moroso, per avere una traccia e un messaggio per gli altri. Lasciate stare le mie scarse doti davanti ad una cinepresa, quel che rimane è il tentativo di una persona come voi di aiutare una persona un po’ meno fortunata di voi. E l’entusiasmo dopo la consapevolezza di quel che si è fatto.

Potrebbe esserci ciascuno di voi al mio posto, ne sono sicura.

Angela

 

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn